Home » Microsoft, Software, Tecnologia

La prima class action italiana è contro Microsoft

8 gennaio 2010 | Autore:

L’ADUC (Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori) ha avviato contro Microsoft la prima class action italiana.

La class action, ricordo, è l’azione collettiva a tutela dei propri diritti per danni o inadempienze contrattuali da parte delle aziende. Era stata introdotta in Italia nel 2008 dal Governo Prodi, ma a causa dei numerosi rinvii del Governo Berlusconi è entrata in vigore solo il 1 gennaio 2010 e non è applicabile agli illeciti commessi prima del 15 agosto 2009, come ad esempio il crac Parmalat.

Dunque, ora che le class action sono finalmente possibili anche in Italia, l’ADUC è intenzionata a muoversi quanto prima contro Microsoft. La class action proposta dall’associazione è rivolta esclusivamente ad acquirenti privati (ovvero che non abbiano fatto l’acquisto tramite partita Iva) di computer con sistemi operativi preinstallati e che non abbiano accettato la licenza d’uso del software né l’abbiano mai utilizzato. Chi vuole associarsi all’azione collettiva deve registrarsi sul sito dell’associazione e compilare il modulo messo a disposizione. A dare speranze di successo a questa class action è la “causa pilota” di Firenze vinta dall’ADUC: il Giudice di Pace aveva riconosciuto il diritto al rimborso.

, , , , ,

One Comment »

  • www.blog-news.it said:

    La prima class action italiana è contro Microsoft…

    Ora che le class action sono finalmente possibili anche in Italia, l’ADUC è intenzionata a muoversi quanto prima contro Microsoft….

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.