Home » Web

“I pazzi siete voi”: reality contro il nucleare

25 maggio 2011 | Autore:

Da circa due settimane vivono rinchiusi in un rifugio a Roma e come se fosse esplosa una centrale nucleare seguono precise regole di radioprotezione. Sono al chiuso con porte e finestre sigillate, non hanno insalata, latte, formaggio, carne o pesce freschi. Solo Internet per comunicare.

Fig. I pazzi siete voi

7 ragazzi hanno scelto così di privarsi per un mese della loro libertà, vogliono far vedere come si vive in caso di incidente nucleare e non usciranno fino al giorno del Referendum (12 e 13 giugno).

E’ possibile seguire l’iniziativa tramite il sito web www.ipazzisietevoi.org e partecipare alla petizione. Inoltre ci sono i profili Facebook dei sette ragazzi, YouTube e Twitter. Qui di seguito, invece, c’è la diretta streaming dal “bunker”.

, , , ,

4 Comments »

  • www.blog-news.it said:

    “i pazzi siete voi”: rinchiusi in un bunker per dire no al nucleare …

    7 ragazzi hanno scelto così di privarsi per un mese della loro libertà, vogliono far vedere come si vive in caso di incidente nucleare e non usciranno fino al giorno del Referendum (12 e 13 giugno). …

  • Claudio Chittaro said:

    Un modo come un altro per sensibilizzare su un problema che tutti insistono a considerare un non-problema… :-/
    Personalmente avrei scelto un'altra forma visto che quest'iniziativa è diffusa soprattutto in rete dove mi sembra di capire la posizione sia abbastanza formata.

    Un solo quesito: ma se non si vota rimangono lì o escono lo stesso??

  • Giuseppe (author) said:

    Eh, effettivamente “Non usciranno fino a che il referendum del 12 e 13 giugno cancellerà l’incubo nucleare” O_O

  • Giuseppe (author) said:

    Personalmente mi sento di dire che soprattutto ai referendum bisogna votare! Ai referendum non c'è da scegliere il meno peggio tra i candidati imposti dai partiti (legge elettorale fatta dal cdx), c'è invece da esprimere la propria opinione su temi che interessano la società. Io sono contro il nucleare ma invito a votare anche chi è a favore, perché ognuno deve assumersi le proprie responsabilità e interessarsi ai problemi della società.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.