Web »

[28 Mag 2011 | Autore: | One Comment]
Condividere codice online con Chop

Chop è un servizio web gratuito pensato per i programmatori informatici, poiché consente di condividere codice online e di visualizzarlo tramite un apposito editor con le righe numerate.

Per inserire del codice non si deve fare altro che immetterlo nell’apposito campo (in alternativa al testo del codice è anche possibile inserire l’URL di una pagina web), selezionare il linguaggio di programmazione e infine cliccare sul bottone “Chop It!”. A questo punto il servizio fornisce un URL che è possibile condividere per mostrare il codice ad altre persone.

Mozilla, Software, Web »

[28 Mag 2011 | Autore: | One Comment]
Dopo l’Aurora c’è la beta release per Firefox 5

Dopo la prima release, Aurora, Mozilla ha infatti reso disponibile per il download Firefox 5 Beta, la versione finale invece dovrebbe essere pronta per il 21 giugno.
L’interfaccia utente appare identica a quella di Firefox 4, mentre tra le novità introdotte troviamo il supporto alle animazioni CSS (Cascading Style Sheets), lo strumento di “switch” tra le versioni (Aurora, Beta e versione finale) e diversi miglioramenti in stabilità e sicurezza emersi nella versione Aurora.

Software, Web »

[27 Mag 2011 | Autore: | One Comment]
Spedr: generatore di URL brevi integrato in Firefox e Chrome

Spedr è un servizio web gratuito che intende fare in modo che gli URL lunghi siano facili da riscrivere o ricordare, trasformando gli URL lunghi in utili URL corti. Come servizio non è una novità, ma risulta particolarmente utile la sua estensione che consente di accorciare gli URL senza doversi recare ogni volta sul sito web di Spedr. Infatti una volta installata l’estensione, apparirà un’icona a forma di fulmine vicino alla barra degli indirizzi e basterà cliccarci sopra per accorciare l’URL di una pagina web.
L’estensione di Spedr è disponibile per …

Web »

[25 Mag 2011 | Autore: | 4 Comments]
“I pazzi siete voi”: reality contro il nucleare

Da circa due settimane vivono rinchiusi in un rifugio a Roma e come se fosse esplosa una centrale nucleare seguono precise regole di radioprotezione. Sono al chiuso con porte e finestre sigillate, non hanno insalata, latte, formaggio, carne o pesce freschi. Solo Internet per comunicare.

7 ragazzi hanno scelto così di privarsi per un mese della loro libertà, vogliono far vedere come si vive in caso di incidente nucleare e non usciranno fino al giorno del Referendum (12 e 13 giugno).

E’ possibile seguire l’iniziativa tramite il sito web www.ipazzisietevoi.org e partecipare …

File Sharing, Motori di ricerca, Web »

[25 Mag 2011 | Autore: | One Comment]
I produttori di The Hurt Locker denunciano 24.583 utenti torrent. Se pagano incassano più che dal cinema

The Hurt Locker nel 2010 conquistò ben 6 Premi Oscar (miglior sceneggiatura originale, miglior montaggio, miglior sonoro, miglior montaggio sonoro, miglior regista e miglior film), adesso rischia di diventare il film con il processo per download illegale su BitTorrent più vasto della storia. La casa cinematografica Voltage Pictures che ha prodotto il film ha infatti deciso di trascinare in tribunale 24.583 utenti di BitTorrent per aver scaricato illegalmente il film. Secondo quanto è stato diffuso, i fornitori di servizi Internet statunitensi (come At&T, Charter, Comcast, Cox, Frontier, Time Warner e …

Software »

[24 Mag 2011 | Autore: | One Comment]
UndeletePlus, per recuperare i file cancellati

UndeletePlus è un software che rende possibile il recupero di file e cartelle cancellati accidentalmente da hard disk, dischi rimovibili, memory card, pendrive, floppy disk e altri dispositivi di archiviazione. Il programma è gratuito, in italiano e compatibile con sistemi Windows e Mac.
N.B. Per il ripristino dei file cancellati, come tutti i programmi di questo tipo, si consiglia di intervenire il più presto possibile in modo da evitare che questi vengano sovrascritti e che diventino irrecuperabili. Inoltre si consiglia di utilizzare un’unità fisica differente da quella dove si trovano i …

Social Network, Web »

[22 Mag 2011 | Autore: | 3 Comments]
Democracia real, ya!

E’ ancora una volta Internet a rilanciare l’indignazione sociale, come era avvenuto per la ”Primavera araba” o forse è la stessa onda rivoluzionaria che ha varcato i confini europei ed è arrivata in Spagna. Mi riferisco al movimento 15-M che al grido di “Democracia real, ya!” (“Democrazia reale, ora!”) dal 15 maggio occupa le principali piazze della Spagna per protestare contro un sistema che funziona solo per il bene di pochi e non per il bene comune.

Si organizzano tramite i social network, in particolare Facebook, e sono disoccupati, precari, sottopagati… …